_ITINERARI DI VISITE TURISTICHE TEMATICHE SULLE TRACCE TEMPLARI

IN LUNIGIANA, GOLFO DI SPEZIA E CINQUE TERRE

 

A) ITINERARIO DI VISITA ALLE CINQUE TERRE


Mezzo di trasporto : treno, oppure autobus max 25 posti, o autovettura
Visita alla chiesa di Riomaggiore, con le ultime simbologie templari, postume (1338) fatte inserire dal vescovo Antonio dei Fieschi, già canonico del Tempio di Parigi, morto avvelenato nel 1340 per questi suoi tentativi di onorare la memoria del Tempio. In un carugio del borgo una piccola croce templare.;
Visita a Volastra (solo con autobus o autovettura) con simbologia della marina da guerra templare all’esterno del piazzale, croce potenziata pentalobata nell’abside, croce orbicolare nell’incrocio delle crociere, cavallo in facciata;
Visita a Corniglia (croce templare all’inizio del carugio principale; fonte battesimale con croce templare);
Visita alla chiesa di Vernazza, al Mandylion apposto in una casa medioevale, alla Madonna di Loreto nel porto e al giglio raffigurato in una casa medioevale della piazza; visita alla croce
templare, emersa dopo la tragica alluvione sopra il forno (davanti vi è stata posta una canala, cioè un pluviale in rame!)
Visita al santuario di Reggio salendo a piedi da Vernazza (non raggiungibile con autovettura dopo l’alluvione) per vedere all’esterno la simbologia templare ed all’interno la lapide del Templare ivi sepolto nel 1293 (la chiesa è aperta soltanto alle ore 15 della domenica pomeriggio per la Messa);
Visita a Monterosso alla chiesa di San Giovanni Battista (simbologia templare nella colonna);
Visita a Levanto all’interno della chiesa di S.Andrea (la simbologia esterna è però della fine ‘800, una vera operazione di Neo-templarismo voluta dalla Sovrintendenza) alla Loggia ed ai resti del quartiere dei fondaci.

 

B) ITINERARIO ALTA VAL DI VARA (SESTA GODANO-GOTTERO)

Mezzo di trasporto autobus (max 30 posti) o autovettura
visita a Groppo di Sesta Godano (case con simbologie esterne);
visita a Aiola (croci templari su architravi);
visita a Porciorasco (croci templari, Sole e Luna). Il disco solare del Guatemala, potrebbe essere una prova che iTemplari frequentavano la Mesoamerica, è stato tolto e messo al sicuro per il suo grande valore storico)
visita a Chiusola (cavaliere templare con lunga lancia, sirena bicaudata e sergente all’esterno della chiesa, elementi recuperati da precedente chiesa distrutta);
visita a Ornetto (croci templari potenziate, labirinto e rosoni, triplice cinta ).

 

C) ITINERARIO DEL PASSO DEI CARPINELLI

Mezzo di trasporto: autobus (max 30 posti) e autovettura
visita a Soliera (simbologia nei ruderi del castello e croci potenziate)
visita a Gassano (fiore della vita associato con trifoglio)
visita a Codiponte (pieve con croci templari, serpente, all’esterno copricapi della Mesoamerica);
visita a Pieve San Lorenzo (all’interno nella volta dell’abside croce templare)
visita a Sermezzana (fiori della vita che affiancano croce peduncolata)
visita a Metra (madonna di Loreto, bellissima, sopra la fonte)

 

D) ITINERARIO VALLE DELLA MAGRA E DELL’AULELLA

mezzi di trasporto: tutti
Sarzana – nella pieve di S.Andrea, portale trasferito all’esterno nel 1340, croce templare e agnello vessillifero, stella a otto punte;
Santo Stefano Magra – nell’entrata laterale della chiesa lapidi templari con simbologie, recuperate da precedente chiesa distrutta;
Stadano – croce templare in casa di civile abitazione lungo la Strada Nazionale della Cisa, già magione a servizio del guado del fiume Magra, il cui corso è lì molto stretto;
Pontremoli – Labirinto (come quello di San Martino di Lucca) nella chiesa di San Pietro della Confluenza (apertura la domenica mattina alle ore 10 per la messa)

 

E) ITINERARIO DAL PORTO DI LERICI A SARZANA

Mezzi di Trasporto: autobus (max 25 posti ) o autovettura
Lerici - nella cappella castrense di Santa Anastasia, all’esterno croce templare affiancata da altri simboli ; all’interno agnello vessillifero e agnello crocifero;
Nella torre da guerra, ora campanile della chiesa di san Rocco, croce peduncolata; Nel campanile della chiesa di Pugliola, quattro analoghe croci peduncolate nei voltoni; Trebiano : nel “carugio di mezzo” e nel carugio di San Bernardo analoghe croci templari peduncolate.

F) ITINERARIO VAL DI VARA (RICCÒ DEL GOLFO – VAL DI PINO – FALABIANA)

Mezzi di trasporto: autovettura o autobus (max 30 posti)
Riccò del Golfo: nella chiesa croci templari, altra croce templare in una casa del borgo.
Val di Pino: simbologia del Tau nel portale del Circolo ARCI;
Falabiana: nell’architrave di una casa bellissima croce decussata che mantiene nei secoli il colore rosso.

 

G) ITINERARIO DELLA FONTE DI NOZZANO (COSTIERA DEL COMUNE DELLA SPEZIA)

 

Presenti anche tracce preistoriche
Mezzi di trasporto: avvicinamento con autovettura o autobus max 25 posti.
Biassa - Telegrafo: Tratto terminale: sentiero o strada carraia privata da percorrere a piedi.
Prima di raggiungere la Fonte di Nozzano si passa davanti al menhir aniconico con resti di un
cerchio di pietre (menhir spezzati e “cavaneo”). Il grande menhir è dialettalmente indicato
come “pietra del diavolo” e da sempre vi viene sistemata una croce in ferro, che viene
regolarmente rubata (nel sito si rileva una anomalia magnetica).
La fonte di Nozzano è detta dialettalmente fonte di Napoleone, perché utilizzata e sistemata
dai genieri francesi che costruirono i forti di cintura di quella che doveva divenire Napoleonia
(la città di Napoleone col più grande porto militare del Mediterraneo).
Nel grande serbatoio si rinvengono:
a) la croce patente che mantiene nei secoli il colore rosso;
b) la Madonna che allatta
c) due visi oggetto di damnatio memoriae

 

H) ITINERARIO DI PORTO VENERE

Mezzi di trasporto: tutti
Nell’antica chiesa di San Pietro si rinvengono:
a) nel campanile, in alto, una croce templare;
b) in basso, sopra una porta, il fiore della vita, corroso dal salmastro;
c) all’interno, accanto all’altare, una corona di losanghe di cui quelle iniziali che mantengono
nei secoli il colore rosso.